Attività

Il collettore

Depuratori conferenti

Impianto di disinfezione

Monitoraggio del reflui

Monitoraggio del corpo idrico ricettore

Dati rilevati al collettore

ATTIVITà

La gran parte dell’attività di Arica è organizzata attorno al Collettore. I collettori sono canalizzazioni che raccolgono le acque reflue trattate dagli impianti di depurazione per poi trasferirle ai corsi d’acqua più adatti a riceverli, con tutti i controlli del caso e scavalcando i punti più vulnerabili dell’ecosistema di riferimento.

Il Collettore Arica assolve alle funzioni di canalizzazioni controllate e lo fa in un contesto fra i più impegnativi. Esso infatti raccoglie i reflui di impianti di depurazione – Trissino, Arzignano, Montecchio, Montebello e Lonigo – che servono una zona ad alta intensità industriale, caratterizzata da lavorazioni che richiedono un controllo sistematico delle acque reimmesse nell’ambiente.

 

Costituito nel 2000  per iniziativa della regione Veneto d’intesa con  società di servizio idrico integrato della zona – Viacqua, Acque del Chiampo e Medio Chiampo –  Consorzio Arica:

  • provvede al regolare controllo del livello del refluo, del corretto deflusso e dello stato della condotta;
  • stabilisce i limiti dei cantaminanti contenuti nei reflui conferiti alla condotta dagli impianti di depurazione e agisce per farli rispettare, in modo da garantire il rispetto delle normative allo scarico del Collettore stesso nel Fratta;
  • provvede a trattamenti che concorrono a migliorare la qualità delle acque ricevute a da ricollocare;
  • è parte attiva nei programmi dei soggetti nel territorio che puntano a prevenire e alleggerire la pressione degli inquinanti sulle acque di superficie.